Un alimentatore per la Breadboard

Spesso e volentieri si utilizza una breadboard per provare un circuito, prima di assemblarlo definitivamente.
In effetti questo modo di procedere risparmia parecchie delusioni, non sempre i nostri circuiti o quelli trovati sui vari siti della rete, funzionano, qualche volta hanno bisogno di un piccolo ritocco, un transistor equivalente che vuole una resistenza da ricalcolare e chi più ne ha più ne metta.

Una delle cose di cui più si sente la mancanza è di un efficiente alimentatore, di piccole dimensioni per poter alimentare i circuiti.
Quindi propongo un progetto semplice, figlio del datasheet del noto regolatore 7805, che si costruisce in cinque minuti (pù altri cinque per tagliare un pezzo di basetta millefori).
Non vi dò schemini in quanto i componenti sono solo cinque, un integrato 7805, un elettrolitico da 100 uF, un secondo elettrolitico da 10 uF, un condensatore da 100 nF, una resistenza da 150 Ohm e un diodo led, completa il tutto un terminale a vite da due posti a cui agganciare un alimentatorino in entrata.
Chi volesse utilizzare uno di quei piccolo switching da parete potrà inserire sull’entrata una piccola presina femmina adatta a ricevere il connettore del proprio alimentatore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: